I vini francesi online: quale scegliere?

I vini francesi online: quale scegliere?

Scegliere un vino d'oltralpe, ma non il solito...

Vini francesi online

Non è semplice orientarsi negli acquisti di vino online, in particolare lì dove alcune offerte sembrano ottime, ma i vini sono sconosciuti.

E per i vini francesi, di certo non è facile assaggiarne molti, anche per la grande tradizione dei nostri vini italiani, che ci fa trovare nelle enoteche e nei supermercati tante bottiglie nostrane con cui brindare.

Eppure, per chi volesse ampliare le proprie conoscenze e degustazioni dei vini francesi, on line è presente un’ampia rappresentanza di proposte ottime e gustose, dai classici Bordeaux ai vini più di nicchia, ma sicuramente da scoprire.

 

La selezione dei vini francesi, i meno noti per le degustazioni esclusive

Partiamo proprio dai vini d’oltralpe più “di nicchia”, per riuscire a giustificare anche l’impresa della ricerca. Non di certo con noi stessi, dato che val bene sempre divertirsi e scoprire novità in campo enologico, ma a fronte del prezzo e del tempo impiegato, è bene arrivare ad una degustazione di vini francesi che ne valga la pena…

Non è necessario seguire dei corsi da sommelier per capire quando un ottimo Bordeaux è ottimo davvero, ma per gli AOC di alcune regioni, invece, è bene saperne di più, essendo più rari al nostro palato e nelle nostre enoteche.

I vini francesi si dividono, infatti, per regioni di viticoltura come avviene per l’Italia, con distretti ben definiti e differenti tra loro.

Oltre ai celebri vini di Borgogna e Bordeaux, al rinomato e ambito Champagne, ci sono le regioni considerate minori ma tutte da gustare.

Come per le regioni di Anjou e Saumur, Jurançon, Cahors, Savoia, con vitigni che poco si conoscono, e senza contare i rinomati vini dell’Alsazia (Alsace), o i vini del Rodano oppure quelli meno conosciuti della Provenza.

 

Vini francesi del Languedoc Roussillon

Una regione ad alta produzione vitivinicola (oltre un terzo del vino francese viene imbottigliato qui), che però non è molto conosciuta dagli italiani che vorrebbero accostarsi al vino francese.

Il Languedoc-Roussillon, al sud della Francia, rappresenta un’area vitivinicola ampia, la più estesa al mondo secondo alcuni, dato che vengono coltivati a vite circa 300.000 ettari di terreno, da circa 3.000 aziende vinicole.

Spesso le produzioni erano poco curate, più sulla quantità che sulla qualità, in particolare per vini da taglio, ma da qualche anno si sono raffinate le produzioni, e questi vini francesi sono migliorati in alcuni casi con una potenzialità maggiore di quel che sembrava.

Ad oggi il Languedoc-Roussillon regala ottimi vini nel rapporto qualità-prezzo, in particolare per le produzioni da Moscato bianco, Granache Noir, Carignan, Mourvèdre e Syrah. Gli AOC più rari sono in Languedoc i Corbières Boutenac, La Clape, Minervois-La-Livinière, Terrasses du Larzac, i grandi vini Faugères, Cabardès, Clairette du Languedoc, Fitou Limoux, Malepère, Minervois, Picpoul de Pinet, Pic Saint Loup, Saint Chinian, Saint Chinian Berlou, Saint Chinian Roquebrun.

Sono presenti poi gli AOC Banyuls e Banyuls Grand Cru, Grand Roussillon, Muscat de Rivesaltes, Muscat de Lunel, Muscat de Frontignan, Muscat de Mireval, Muscat de Saint-Jean-de-Minervois, Maury, Rivesaltes.

Sono presenti anche spumanti come il Crémant de Limoux e il Blanquette de Limoux, a metodo classico da uve Chardonnay, Mauzac, Picpoul de Pinet e Chenin Blanc.

Vale la pena di assaggiare lo spumante Blanquette de Limoux nella versione, a costi economici, Cuvée Réservée Maison Guinot – derivato da uve Mauzac, metodo tradizionale che dona note di lieviti, agrumi, mandorla e pepe bianco, con sapori raffinati, freschi ma sapidi, con retrogusto di agrumi ed erbe aromatiche.

Vini Languedoc online

Cercando in rete tra i vini francesi Languedoc, si va dai celebri e costosi Rivesaltes dello Château Sisqueille, dello Château Mossé, Château Prieuré du Monastir del Camp, Château Sisqueille o Domaine de Lacresse, ai Banyuls AOC del Domaine Pietri Géraud o del Domaine du Duy, fino ai Faugères Rouge del Domaine Léon Barral.

Sui 30 euro si trovano degli squisiti Côtes Catalanes Rouge o Blanc del Domaine Matassa, il Muscat de Rivesaltes Domaine Rozes, il Muscat Sec des Roumanis di Le Petit Domaine de Gimios, i Banyuls del Domaine de la Casa Blanca, il Languedoc Montpeyroux Rouge del Domaine d’Aupilhac, il Muscat de Rivesaltes del Domaine des Demoiselles.

A circa 20 euro è possibile gustare dei Corbières Rouge e il Blanquette de Limoux Brut di Paul Herpe et Fils, i Crémant de Limoux Brut della Maison Guinot, il Minervois Rouge di Paul Herpe et Fils e il Côtes du Roussillon Blanc del Domaine des Demoiselles

Tra le occasioni di degustazione vini francesi particolari, online si trova anche il rosso del Domaine Clos Bagatelle del Languedoc, che unisce suggestioni differenti di Syrah, Mourvèdre e Grenache con note profonde di gusto e di profumi (ginepro, cannella, cedro, vaniglia). Morbido ed equilibrato, leggermente acido e ricco di polpa, ha un retrogusto amarognolo che dona sensazioni interessanti e inusuali.

 

Ti invitiamo, alla fine della lettura di questo articolo, a visitare la pagina del nostro

CORSO SOMMELIER

attivo su oltre 20 città italiane, riconosciuto a livello internazionale e strutturato su un percorso di 3 livelli.

Il corso con processo formativo realizzato in conformità alla Norma Internazionale UNI EN ISO 9001:2015.

I vini francesi alsaziani

L’Alsace AOC è un vino che viene coltivato al confine con la Germania, in questa regione in cui la viticoltura dà frutto nella produzione di vini passiti, dolci, a vendemmia tardiva. Vini sublimi che le maison storiche di grande fascino, producono dalle vigne ai piedi dei Vosgi, monti che sovrastano il territorio del Reno.

In particolare, sono rinomati i vini bianchi alsaziani, e i vitigni più noti sono il Riesling, il Pinot grigio o Pinot bianco, il Gewürztraminer, il Sylvaner e il più raro Muscat d’Alsace – il Pinot noir, è l’unico vino rosso d’Alsazia.

Come regione vitivinicola, l’Alsazia tutela il suo territorio con diverse denominazioni, tra cui l’Appellation AOC Alsace e AOC Alsace Grand Cru, oltre ai Crémant d’Alsace, spumanti metodo classico ottenuti da uve Pinot blanc.

I vini francesi alsaziani sono caratterizzati da una concentrazione elevata, eleganti e perfetti vini da tavola, brillano per struttura e complessità di aromi floreali e speziati, dal gusto vellutato e un finale fresco.

Tra le cantine più note ci sono gli Alsace AOC della Maison Frick, la Cantina Zind-Humbrecht con diversi vini biodinamici, le Domaines Schlumberger, il Domaine Weinbach, i Grand Cru di Maurice Schueller e i Brinner, viticoltori dal XVIII secolo.

Prezzi dei vini francesi alsaziani online

Tra i vini francesi d’Alsazia on line, sono reperibili a costi accessibili entro i 20 euro, diversi Muscat o Riesling d’Alsace Riserva di Alsace Willm, gli Alsace Gewürztraminer Domaine Zind-Humbrecht, i Sylvaner di Gruss, i Pinot Blanc Réserve di Fernand Engel.

Intorno ai 30 euro sono accessibili i Grand Cru, i Crémant d’Alsace Pinot Blanc di Pierre Frick e gli Chardonnay Brut di Fernand Engel, così come gli Alsace Sec di Les Vins Pirouettes Par Binner & Compagnie, gli Alsace Riesling Schenkenberg del Domaine Seilly.

Alcuni Crémant d’Alsace Brut Jéroboam di Alsace Willm, oppure gli Alsace Pinot Gris di Vendange Tardive Zind-Humbrecht, presentano anche costi intorno agli 80-100 euro.

 

I vini francesi Côtes du Rhône

Si tratta dei vini provenienti dalla valle del Rodano, in cui il centro più noto è sicuramente Avignone, che provengono dai vitigni come Marsanne, Roussanne, Clairette, Bourboulenc, Picpoul, Granache, Morvedre, Muscadin, Vaccarese, Terret, Counoise, Cinsault e Viognier presenti nel territorio del Rodano.

Tra questi lo Châteauneuf du Pape AOC rappresenta una denominazione del Rodano meridionale, che presenta nei propri vini fino a tredici vitigni autoctoni, assemblati per una grande variabilità di gusto.

Il territorio pietroso delle rocce sedimentarie “galets roules”, immagazzina calore e lo rilascia nelle viti durante la notte, uno stress idrico che rende il vino di questa regione strutturato, complesso negli aromi e ricco nel gusto speziato e fruttato.

Tra questi vini francesi on line si trovano diverse case di produzione come per lo Châteauneuf du Pape Blanc di Tardieu-Laurent, quello dello Château Mont Redon, del Domaine de Beaurenard o del Domaine La Solitude. I prezzi di questi vini Châteauneuf du Pape variano dai 40 ai 100 euro circa.

I vini francesi online: quale scegliere? ultima modifica: 2018-02-01T12:17:14+00:00 da Cristina