Corso barman con qualifica. Le verità che non ti dicono.

Corso barman con qualifica. Le verità che non ti dicono.

I corsi barman certificati esistono? Ecco la normativa che regola questa professione.

corso barman con qualifica

Se vuoi diventare un professionista del bancone bar, con l’obiettivo di lavorare come barman in Italia e all’estero, è bene sapere la reale situazione lavorativa di questa professione, partendo dalla formazione come barista, fino alle tante possibilità di carriera.

Chi sceglie di frequentare un corso barman con qualifica, o definito come tale, lo fa infatti per poter accedere ad una professione in modo specialistico, con un titolo o attestato riconosciuto dalla legge. Ma le verità che spesso non ti dicono prima di accedere ad un corso barman, sono proprio quelle relative a questi titoli e qualifiche…

 

Professione barista, normative e qualifiche

Spesso si sente parlare dei corsi di formazione riconosciuti ma, nella pratica, si tratta di corsi riconosciuti solo nel settore lavorativo specifico dei bar, caffè e locali: la loro validità esiste solo come formazione a livello professionale ma non a livello legislativo.

Perché, secondo la normativa vigente, non esistono corsi per barman con qualifica o riconoscimenti legali. La legge in materia ha decretato che la figura del barman rientra nelle attività professionali libere, non regolamentate da attestati ufficiali, titoli, qualifiche o iscrizioni ad un albo professionale di settore.

Per chiarire meglio la situazione, i liberi professionisti sono liberi anche dal vincolo di un titolo di studio ben preciso, mentre professionisti come avvocati, architetti, ingegneri e medici, ad esempio, sono tenuti per esercitare la loro attività, a conseguire un titolo dopo un esame di stato, iscriversi all’albo professionale e poi esibire tali titoli a richiesta (anche ben appesi nei loro studi, si sa).

Il mestiere del barman, al contrario, viene regolamentato dalla legge 4/2013 come un mestiere che si può esercitare in Italia, e spesso anche all’estero, senza sostenere obbligatoriamente esami di abilitazione o conseguire un titolo.

A livello di legge, non è obbligatorio neanche il praticantato: ma è pur vero che frequentare una scuola per barman e fare la minima gavetta, diventa un obbligo “morale” ovvero legato alla deontologia professionale e allo stesso mondo del lavoro nel quale ci si vuole inserire.

Un corso barman con qualifica, quindi, sarà un corso che rilascia un attestato professionale importante per imparare un mestiere, ma non è obbligatorio ai fini della legge. Ogni attestato rilasciato dopo la frequenza di un corso per barman non possiede valore legale come fosse un diploma di stato ma si tratta di un certificato o qualifica di formazione professionale privato.

Gli attestati rilasciati alla fine del corso barman non possono presentare loghi o firme dei rappresentanti di regioni, province o dello stato. Se qualche scuola rilascia una comunicazione in cui dice di organizzare corsi barman con qualifica riconosciuta dallo Stato o certificati da qualche ente pubblico, è bene approfondire: si tratta quasi sicuramente di un falso riconoscimento…

 

Esperienza, abilità e tecnica: le qualifiche del barman esperto

L’unica vera qualifica che si può acquisire nel proprio lavoro è quella di saper svolgere le mansioni di un barman in modo impeccabile, saper fare un cocktail secondo le ricette classiche oppure reinventarlo con la creatività e la sapienza di chi lavora con la miscelazione. Inoltre, un barman qualificato è quello che esegue il proprio servizio in modo cortese, coinvolgendo i clienti anche con la propria presenza affidabile e sorridente.

In definitiva, se un corso barman con qualifica non esiste, esiste invece la possibilità di frequentare corsi per baristi, bartender o esperti di mixology che forniscano la base teorica e pratica di un mestiere, ne svelino i segreti e le tendenze.

Non esistono qualifiche da barman o certificati riconosciuti a livello nazionale, ma scegliere una scuola barman di alto livello significa acquisire tutte le conoscenze per iniziare una carriera nel mondo dei bar, locali, caffè, alberghi e strutture di ristorazione.

E, c’è sempre da ricordarlo, sarà la soddisfazione del cliente che ordina il cocktail, il vino o il drink di turno, a decretare il tuo successo come bartender!

 

Ti invitiamo, alla fine della lettura di questo articolo, a visitare la pagina del nostro

CORSO BARMAN

a soli € 199,00

attivo su oltre 20 città italiane, riconosciuto a livello internazionale e strutturato su un percorso di 4 livelli.

Il corso con processo formativo realizzato in conformità alla Norma Internazionale UNI EN ISO 9001:2015.

Prospettive di lavoro e carriera da barman

un titolo di formazione barman acquisito presso una scuola valida, a livello di programmi, strutture e docenti, consente di ottenere comunque un attestato barman spendibile nel mercato del lavoro.

Anche a livello europeo, se lo desideri, non esistono qualifiche valide in tutto il territorio della UE e, quindi, sarà possibile lavorare come barman in Europa grazie alle proprie capacità, senza riconoscimenti né attestati di un corso barman con qualifica.

La normativa europea non ha creato enti di certificazione riconosciuti e l’accesso alla libera professione è pensato per favorire la mobilità delle persone sul territorio, in base alla propria abilità, alla richiesta di lavoro come barman e al proprio talento individuale.

Un corso barman valido crea una professionalità spendibile in diverse città, italiane e straniere, con varianti di stipendio che, ovviamente, dipendono dal mercato del paese in cui ci si trova e dal tipo di locale in cui si lavora.

Lo stesso vale nel territorio italiano, dato che le prospettive di lavoro per un barman possono cambiare se si lavora in un semplice pub, in un albergo a 5 stelle oppure in un club notturno.

Spesso le mansioni del barman sono differenti, nel senso che il servizio può variare nonostante sia certamente una costante quella di preparare a dovere cocktail e drink.

Un servizio bar in un albergo comporta la conoscenza del settore food & beverage e delle convenzioni di servizio internazionali, mentre un lavoro in una discoteca molto affollata, sarà gestito in velocità con tecniche di speed working e flair bartending. Servire in un tranquillo bistrot, avrà sicuramente un impatto maggiore sulle tue capacità di relazionarti e fidelizzare la clientela con ottimi cocktail, magari in stile vintage come la moda impone.

Se non ci sono possibilità di acquisire titoli con un corso barman con qualifica, allora sarà la tua capacità di lavorare come bartender a fare la differenza, nei colloqui di lavoro così come dietro al bancone!

 

Un corso barman con qualifica… per lavorare subito

La maggior parte dei percorsi di formazione come barista rientra in una categoria di corsi a programma pratico e libero nei contenuti (non essendoci vincoli normativi).

Un corso barman basato sulla pratica del lavoro e continue esercitazioni, è utile a trovare lavoro in modo veloce, dato che crea subito un’ottima base di professionalità, da utilizzare per colloqui e praticantato, anche subito dopo aver conseguito l’attestato del corso barman.

La formazione per baristi e bartender si svolge spesso con un programma di parte teorica, in cui si studiano i cocktail, i distillati, le tecniche di miscelazione e di lavoro in velocità, le strategie di relazione con il cliente, l’uso delle attrezzature barman, la preparazione e pulizia del bancone, e così via.

Una parte importante, quella relativa ai versaggi e alla preparazione cocktail, va sempre effettuata per molte ore: un corso barman pratico ti consente di apprendere i movimenti giusti, le dosi da versare, la capacità di analizzare le tue creazioni con prove pratiche e degustative.

In definitiva, se cerchi un corso barman con qualifica… l’unico è quello che ti rende qualificato nella tua professione!

Corso barman con qualifica. Le verità che non ti dicono.ultima modifica: 2017-07-31T10:13:45+00:00da Cristina