Vini estivi: le tre “bollicine” da bere al mare quest’estate

Vini estivi: le tre “bollicine” da bere al mare quest’estate

Summer pills: i consigli di Degustibuss per sopravvivere all'estate

Mentre continua la rubrica “Summer Pills” sui nostri social dove i docenti Degustibuss vi consigliano i vini per accompagnarvi in questa calda estate, abbiamo deciso di proporvi tre ‘’bollicine” da portarvi sotto l’ombrellone. I veri winelovers non possono far a meno di bere bene e quando l’arsura vi seccherà la gola e andrete in cerca di qualcosa di rinfrescante, lasciate perdere il tè al limone e provate a bere questi spumanti, sicuramente placheranno la vostra sete.

Per voi ho selezionato 3 diverse tipologie di “bollicine” da bere al mare in modo da poter variare la scelta, accontentare diversi gusti e perché no provarle tutte! La decisione è stata quella di proporvi tutti prodotti italiani, di aziende eccellenti che hanno una buona distribuzione sul territorio cosicché non avrete problemi a reperirle e quindi niente scuse! Partiamo con un prosecco, proseguiamo con un Pas Dosè del Franciacorta e infine terminiamo con un Rosè dal sud Italia. Andiamo a scoprirli.

Le tre “bollicine” da bere al mare quest’estate

Vini estivi: il Prosecco Valdobbiadene Superiore DOCG (Cartizze)

vini estivi prosecco

Foto del Consorzio Prosecco www.prosecco.it

Il famoso ‘’prosecchino’’, spesso sottovalutato, è sempre un must, piace a tutti e non è impegnativo. Reduce da un riconoscimento territoriale come patrimonio dell’UNESCO, è il vino più esportato d’Italia nel mondo apprezzato per la sua freschezza, i sentori floreali e fruttati e bollicine fini. Esistono diverse denominazioni di prosecco la cui produzione è consentita in 5 province venete (Treviso, Venezia, Vicenza, Padova, Belluno) e 4 province del Friuli Venezia Giulia (Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine). Si parte (come vedete in foto) dal Prosecco DOC fino ad arrivare al Valdobbiadene Superiore di Cartizze DOCG prodotto in soli 107 ettari. Per dirla alla francese sarebbe proprio un Gran Cru!

Premesso questo la mia scelta è ricaduta su un’azienda che ho bevuto molte volte e che ben rappresenta questo territorio: Bortolomiol. Il suo Superiore di Cartizze (Valdobbiadene DOCG) Millesimato è un top di gamma, ottenuto da raccolta delle uve esclusivamente manuale, il vitigno è ovviamente Glera.
Un perlage finissimo e persistente che ti fa venire voglia di berlo. Colore giallo paglierino, al naso profumi tipici e piacevoli, come la pesca bianca, banana, ananas, mandorle amare, ma anche floreale di fiori dolci d’arancio e salvia. In bocca troviamo un residuo zuccherino tipico di questa tipologia (dry, circa 27 g/l) bilanciati da una buona acidità e texture rinfrescante. Sebbene possa adattarsi anche ai pasti, può tranquillamente essere degustato e apprezzato come aperitivo e sorseggiato sotto l’ombrellone.

vini estivi prosecco valdobbiadene

Vini estivi: il Franciacorta DOCG

Foto del Consorzio Franciatorta www.franciacorta.net

Siamo sempre nel nord Italia, ma ci spostiamo più a ovest per raggiungere una delle regioni italiane più vocate per la produzione di spumanti metodo classico: la Franciacorta.

La Franciacorta si trova nel cuore della Lombardia, a due passi da Milano, affacciata sulle sponde del Lago d’Iseo, in un’area di circa 200 chilometri quadrati che comprende 19 comuni della Provincia di Brescia. Parliamo di circa 2.800 ettari vitati a Chardonnay,  Pinot Nero e Pinot Bianco. Una zona storica di produzione, sebbene il consorzio sia recente (1990).

La mia scelta per questo territorio è stata il Naturae Franciacorta DOCG Edizione 2015 di Barone Pizzini, un’azienda che ben rappresenta il territorio e che da anni ormai opera in biologico. Naturae è ottenute da uve Chardonnay per il 60% e per il restante 40% da Pinot noir, la maturazione di 6 mesi si svolge in acciaio e barrique per poi proseguire con l’affinamento 30-40 mesi sui lieviti.

Barone Pizzini rappresenta senza dubbio l’eccellenza anche dal punto di vista della ricerca e dell’innovazione: ha riscoperto un antico vitigno – l’Erbamat – ed ha eseguito studi sperimentali nel suo progetto chiamato Tesi. Il vitigno si è dimostrato resistente in vigna, con una grande capacità di mantenere i livelli di acidità necessari alla produzione di vini spumanti nonostante il Cambiamento Climatico.

Che dire… perfetto per i vostri aperitivi in spiaggia al tramonto!

vini estivi franciacorta bottiglia

Vini estivi: lo Spumante Metodo Classico Siciliano

La Sicilia è una delle mete più gettonate per l’estate amata da italiani e stranieri, un mix di natura, mare, movida, cibo e cultura che la rendono unica nel suo genere. Ed è proprio qui che ho scelto l’ultima ‘’bollicina’’ per l’estate, per la precisione dall’azienda Tasca d’Almerita. Parliamo infatti di Almerita Rosè Spumante Rosato DOC Sicilia, ottenuto da Pinot Nero in purezza dai vigneti di Piana Case Vecchie.

La vendemmia è rigorosamente a mano con selezione manuale, rese bassissime e attenzione a 360 gradi sono gli ingredienti principali di questa eccellenza: l’Azienda segue un rigoroso protocollo di agricoltura sostenibile che impone monitoraggi in vigna per il mantenimento e la tutela della biodiversità. Dopo la fermentazione, il vino base segue un affinamento di 36 mesi sui lieviti, e viene messo in commercio con un dosaggio bassissimo (extra brut).  Colore rosa antico, perlage ­fine e persistente con sentori tipici del vitigno, delicata frutta rossa ed estrema eleganza. La Sicilia è un pezzo di cuore, e Tasca D’Almerita sa come farci innamorare.

vini estivi spumante

Stefania Zona

Relatore per Degustibuss regione Campania, in possesso del secondo livello WSET, Sommelier AIS. Laureata in Culture digitali e della Comunicazione nell’Università Federico II di Napoli, ha fatto della sua passione un lavoro unendo gli studi all’amore per la sua terra e per il vino. Si occupa di comunicazione digitale nel settore enogastronomico. Ha collaborato con diverse associazioni, cantine e locali sul territorio per la realizzazione di eventi e degustazioni con l’obiettivo di promuovere i vitigni e i vini campani.

Vini estivi: le tre “bollicine” da bere al mare quest’estate ultima modifica: 2019-08-08T10:22:11+00:00 da degustibuss