Pizzerie Torino. La lista delle 5 pizze migliori di Torino

Pizzerie Torino. La lista delle 5 pizze migliori di Torino

W la pizza anche nel capoluogo sabaudo: dove mangiarla?

pizzerie a torino

 

 

A Torino, oltre ai ristoranti che propongono le tipiche specialità piemontesi, ci sono pizzerie di ottimo livello, dove si possono assaggiare grandi esempi del piatto italiano più famoso al mondo.

La città del nord ovest che ha dato vita a cibi tradizionali famosi in tutto il mondo, come il gianduiotto, il gelato, il grissino, non può non avere una propria pizza di tradizione. Molto diffusa nelle pizzerie a Torino, la pizza al tegamino è poco conosciuta altrove, ma nella città dei re d’Italia è famosissima e amatissima.

 

La tipica pizza di Torino: cos’è e come nasce la pizza al tegamino

La pizza cotta al tegamino, dal secondo dopoguerra fino agli anni ottanta, è stata la pizza più popolare nel capoluogo sabaudo e veniva servita nelle antiche osterie, dette piole. L’impasto della pizza tipica di Torino, rispetto a quello della pizza che tutti conosciamo, contiene più acqua e una lievitazione più lunga, fatta fare prima in frigo e dopo nei padellini, o tegamini, fatti di alluminio, dove viene poi cotta.

Rispetto alla pizza classica, ovvero quella della tradizione napoletana, il risultato è una pizza più piccola, più alta e più fragrante. L’uso del tegamino per la cottura fa sì che la pizza non sia a contatto con la base del forno e che la cottura sia più uniforme. La base della pizza sarà così leggermente fritta, per via dell’olio con cui si unge il tegame prima dell’infornata. Il risultato sono un sapore e una croccantezza irresistibili. Inoltre la minore quantità di lievito presente nell’impasto rende la pizza al tegamino molto più digeribile rispetto alla classica pizza napoletana.

Questa prelibatezza torinese nasce per accompagnare la torta di ceci, la farinata, anch’essa cotta in forno. La cottura della farinata, che prevede un’elevata quantità di calore, un tempo poteva essere ottenuta soltanto in forni dal fondo metallico. Nei forni in laterizio, presenti in molte pizzerie a Torino dove il calore viene trasmesso più lentamente e a temperature molto elevate, c’era infatti il rischio che la farinata si seccasse irrimediabilmente. La pizza al tegamino venne inventata per far sì che si sincronizzasse con i tempi di cottura della farinata, grazie a un impasto con più acqua e con una lievitazione più lenta.

Quali sono le migliori 5 pizzerie a Torino

Come in tutte le città dall’alto interesse storico-culturale, visitate ogni anno da milioni di turisti da tutto il mondo, anche a Torino la quantità di pizzerie sta crescendo. Spesso però la qualità non viene messa al primo posto, e questo è il motivo di mal di pancia e notti insonni a bere acqua dalla bottiglia.

Non tutti sanno che per fare una pizza come si deve ci vuole la farina giusta, la lievitazione adeguata, la temperatura ottimale, gli ingredienti selezionati, anche se il risultato finale, si sa, dipende dall’abilità del pizzaiolo. Purtroppo non tutti sono cuochi, perché per imparare a fare una pizza ad hoc bisogna seguire un corso per pizzaiolo.

Tuttavia, negli ultimi anni, c’è molta più consapevolezza e attenzione alla qualità del cibo, ed è possibile trovare in ogni città d’Italia, pizze di altissimo livello e digeribilità, basta sapere dove andare.

Visto che siamo a Torino, per essere imparziali, vi daremo le nostre dritte per le migliori pizzerie, alternando quelle napoletane a quelle dove la pizza si mangia alla torinese, cioè al tegamino (che ora va anche tanto di moda). Ecco quindi dove andare per non sbagliare, queste sono le 5 migliori pizzerie di Torino secondo noi.

Ti invitiamo, alla fine della lettura di questo articolo, a visitare la pagina del nostro

CORSO PIZZAIOLO

a soli € 590,00

attivo su oltre 20 città italiane, riconosciuto a livello internazionale e strutturato su un percorso di 2 livelli.

Il corso con processo formativo realizzato in conformità alla Norma Internazionale UNI EN ISO 9001:2015.

Rural pizza

Ruràl Pizza, ex vetreria di via Mantova, è parte di una catena che include anche un ristorante, tre latterie e un negozio di abbigliamento. Il pizzaiolo Michele Colaianni lavora solo con farine provenienti da macinatura a pietra e che fa lievitare al naturale per almeno 24 ore. La pizza è infatti molto leggera, l’abbinamento degli ingredienti scelti esalta i sapori e la giusta cottura dona carattere, semplicità ed equilibrio rispetto a molte specialità delle varie pizzerie a Torino. La classica crosta alta, tipica della tradizione napoletana è assicurata. Nel menu del locale sono presenti anche burrate, antipasti e gli ottimi gelati del torinese Gasprìn.

 

Al tegamino

Il nome è una garanzia. Qui si mangia esclusivamente l’autentica pizza al padellino, preparata con pasta madre e dalla forma rettangolare. La pizzeria di via Bogino 5 è nata da poco. Chi l’ha creata ha avuto per primo l’intuizione di reinterpretare la tradizione torinese del tegamino, che per anni era stata abbandonata. Il cuoco piemontese Gabriele Torretto e il suo collaboratore Beniamino Bilali sono infatti considerati i guru della pizza al tegamino, che è entrata definitivamente a far parte del giro delle pizze gourmet d’Italia. Buona la posizione del locale, molto centrale, impasto eccellente, farine macinate a pietra e ingredienti raffinati. I prezzi della pizza vanno da 6 a 19 euro.

 

Cammafà

Cammafà è presente in città con tre locali pizzerie a Torino, tutti a conduzione familiare. In questa pizzeria salta subito all’occhio la cura nel fare tutto nel migliore dei modi. Soprattutto la pizza, in linea con la tradizione napoletana più verace. Qui la pizza è sottile e circondata da una crosta morbida e gustosa. Segnaliamo in particolare la Posillipo (salsa, mozzarella di bufala, pomodorini a grappolo, parmigiano, basilico), particolarmente croccante e leggera. Ma se ne possono assaggiare varie, tutte con ingredienti genuini e preparazione tradizionale. E inoltre qui non mancano mai le zeppole (un punto in più).

 

Da Michi

Tra le pizzerie a Torino migliori, Da Michi si trova una pizza al tegamino garantita da appassionati dei padellini da decenni, oltre alla celebre pizza al mattone. Il locale pizzeria che si trova in Via San Donato 38, con ampia sala, propone servizio efficiente e qualità garantita. Da Michi è, infatti, una vera e propria certezza per gli abitanti della città di Torino. Qui si va sul sicuro e anche gli indecisi potranno essere accontentati.

Sarchiapone

Per molti questa pizzeria è la migliore di San Salvario, il centro di tutta la movida torinese, quartiere pieno di locali di punta dell’avanguardia enogastronomica. Da Sarchiapone l’impasto è leggero come quello tipico della pizza alla napoletana, il menù è semplice e si limita a poche ottime pizze, tra le quali ne citiamo una, dal nome Gioia, con pomodoro, olio extra vergine, crema di basilico e burrata aggiunta a fine cottura. Qui si possono anche provare piatti davvero sfiziosi che sono rivisitazioni della classica pizza tonda. L’arredo è casual, con tavolini di marmo in stile cucina anni 50 e tovaglie di carta. Qui ci si può scordare Torino e si può far finta di stare a Napoli.

Pizzerie Torino. La lista delle 5 pizze migliori di Torino ultima modifica: 2017-09-06T16:29:47+00:00 da Cristina