La Germania – I vini che non ti aspetti

La Germania – I vini che non ti aspetti

La Germania è una regione ampia e comprende 13 aree di produzione di vino con caratteristiche diverse

germania vini

Molti sono abituati a pensare alla Germania come una regione troppo fredda per la produzione di vini di qualità, ma nei prossimi paragrafi vedremo, invece, come i vitigni e gli stili tedeschi siano molti, e molto affascinanti!

La Germania è situata a nord dell’Italia e ad est della Francia. È una regione ampia e comprende 13 aree di produzione di vino con caratteristiche diverse per posizione, clima, composizione del terreno e varietà di uva. Pertanto gli stili di vini prodotti in Germania sono molti.

In aggiunta a ciò, è importante considerare l’influenza della legge e della classificazione del vino tedesco, che stabilisce regole per la viticoltura e la vinificazione, e classifica i vini sia dal punto di vista geografico che qualitativo.

Nei paragrafi seguenti esplorerò i fattori che determinano una così ampia scelta di stili.

 

Germania – Le regioni

La Germania può essere suddivisa in 13 zone viticole principali, ognuna delle quali è caratteristica e mostra la diversità nello stile del vino risultante.

 

Germania – Saale-Unstrut

Saale-Unstrut è tra le regioni vinicole tradizionali più settentrionali d’Europa.

Clima. Continentale fresco, con estati calde e secche e inverni freddi.

Suolo e viticoltura. Molte delle viti sono piantate su terreni calcarei e arenarie color sabbia a uso intensivo che aiutano a temperare il clima. I vigneti migliori sono esposti a sud / sudovest e la gestione della chioma è essenziale per migliorare l’esposizione alla luce solare, al fine di raggiungere la piena maturazione dell’uva e la concentrazione di zucchero. I rendimenti sono bassi.

Varietà di uve. Müller-Thurgau, Silvaner, Weissburgunder, Kerner, Riesling e Traminer. Portugieser è la principale varietà rossa, seguita da Spätburgunder e Dornfelder.

Stile risultante. Ad eccezione dei vini da dessert estremamente rari, tutti i vini sono vinificati a secco e hanno una rinfrescante acidità.

 

Germania – Sachsen

Sachsen è la regione vinicola più orientale e più piccola della Germania, situata nell’alta valle dell’Elba.

Clima. Il clima è continentale, con estati calde e secche e inverni freddi. La vicinanza del fiume Elba aiuta a temperare il clima, ma la posizione e le condizioni di crescita sono simili a quelle di Saale-Unstrut.

Suolo e Viticoltura. Molti dei piccoli appezzamenti sono piantati su terrazze di pietra ripide e necessitano di molte ore di lavoro. I pendii più ripidi sono di granito stagionato e gneiss, con depositi di loess o sabbia in alcuni dei vigneti. I vigneti migliori sono esposti a sud / sudovest verso il fiume per riflettere meglio la luce del sole dall’acqua, la gestione della chioma è essenziale per migliorare l’esposizione alla luce solare, al fine di raggiungere la piena maturazione dell’uva e la concentrazione di zucchero.

Vitigni. A causa del clima fresco, predomina il Müller-Thurgau a maturazione precoce. Altri sono Riesling, Weissburgunder, Grauburgunder, Traminer, Kerner, Elbling e Scheurebe, Goldriesling. Spätburgunder e Dornfelder sono le varietà rosse principali.

Stile risultante. Anche qui i vini sono commercializzati come varietali e quasi sempre vinificati a secco. Corpo leggero e acidità rinfrescante sono le caratteristiche principali.

 

Germania – Ahr

Ahr è una delle regioni vinicole più settentrionali della Germania, estesa per circa 530 ettari. È anche uno dei più piccoli, lungo il fiume Ahr.

Il clima è mite e favorevole.

Suolo e viticoltura. Le viti sono arroccate su ripide scogliere a terrazze di pietra vulcanica, ardesia e terreni rocciosi. Nell’ampia estremità orientale della valle, le pendici sono più dolci e i terreni sono profondi e ricchi di loess.

Le varietà di uva sono quasi tutte rosse: Spätburgunder, Portugieser, Dornfelder e Frühburgunder; Riesling e Müller-Thurgau.

Stile risultante. Suoli vulcanici e rocciosi, insieme a un clima più mite, determinano una gamma di vini rossi più corposi con struttura e tannini.

 

Germania – Mittelrhein

Mittelrhein copre la parte della Valle del Reno (circa 500 ettari) tra Bonn e Bingen.

Clima. È continentale ma più mite di Ahr.

Suoli e viticoltura. È una regione di vigneti a terrazze ripide a base di ardesia. Le ripide colline della valle proteggono le viti dai venti freddi e c’è un’ottima illuminazione del sole. Il Reno funge da grande superficie riflettente il calore.

Vitigni. Quasi tre quarti dei vigneti sono piantati con il Riesling. Altri sono Müller-Thurgau, Spätburgunder.

Stile risultante. Il terreno argilloso di ardesia fa sì che ci sia una presenza di elementi nutritivi maggiori e PH più basso, che permette la produzione di vini vivaci con una spiccata acidità.

 

Germania – Rheingau

Rheingau. Situato nella valle del Reno. Spostandosi da est a ovest, il paesaggio piuttosto piatto e con le lievi colline si evolve in pendenze progressivamente ripide.

Clima. Miti inverni ed estati calde. I vigneti sono protetti dai venti freddi dalle colline del Taunus ricoperte di foreste e beneficiano della superficie riflettente il calore del Reno.

Suoli e viticoltura. Sebbene la regione sia compatta, ci sono molti tipi di terreno, tra cui gesso, sabbia, ghiaia, tutti i tipi di argilla, loess, quarzite e ardesia. I vigneti sono piantati sui pendii di fronte al fiume per riflettere la luce del sole.

Vitigni. Predominano due vitigni: il Riesling e lo Spätburgunder. Altri sono Müller-Thurgau, Ehrenfelser, Kerner e Weissburgunder.

Stile risultante. I Riesling sono eleganti con un’acidità fragrante e raffinata, fruttata, pronunciata e un sapore ricco. I vini Spätburgunder sono vellutati e di media corposità, con un bouquet e un gusto spesso paragonati alle more.

 

Germania – Nahe

Nahe prende il nome dal fiume che attraversa le valli delle boscose colline di Hunsrück

Clima. Lievi inverni ed estati calde.

Suoli e viticoltura. Ha una straordinaria varietà di tipi di terreno: rocce vulcaniche, sedimentarie (arenarie, argillose, calcaree) e metamorfiche (ardesia). I siti più ripidi di pietra vulcanica o alterata e quelli con ardesia rossa e argillosa sono piantati con Riesilng. I siti più pianeggianti di terreni argillosi, loess e terreni sabbiosi sono coltivati ​​a Müller-Thurgau.

Stile risultante. I Riesilng sono eleganti, pungenti, con grande finezza e una leggera speziatura.

I vini Müller-Thurgau sono più leggeri, fragranti con una nota fiorita.

L’uva Silvaner prospera in numerosi terreni e produce vini terrosi e corposi.

 

Germania – Rheinhessen

Rheinhessen è la regione vinicola più grande della Germania nella valle del Reno con 26.000 ettari.

Clima. Clima mite favorevole. La regione è circondata da colline protette da foreste.

Suoli e viticoltura. Loess, calcare e terriccio, spesso mescolati con sabbia o ghiaia, sono i principali tipi di terreno. I vigneti sono su pendii ripidi.

Vitigni. Mentre le viti sono praticamente una monocoltura nel Rheingau o lungo la Mosella, qui vengono piantate molte varietà. La regione vanta la più grande superficie coltivata al mondo con Silvaner ed è il luogo di nascita di Liebfraumilch, il morbido vino bianco. Altri: Müller-Thurgau, Dornfelder, Silvaner, Riesling e molti incroci, ad es. Kerner, Scheurebe, Bacchus, Faberrebe e Huxelrebe, e le varietà rosse Portugieser e Spätburgunder.

Stile risultante. I vini del Rheinhessen sono spesso caratterizzati da vini morbidi, fragranti, di medio corpo e miti in acidità, piacevoli e facili da bere. Ci sono anche vini di grande classe ed eleganza, con profondità e complessità.

 

Germania – Mosel-Saar-Ruwer

Mosel-Saar-Ruwer. Il fiume Mosella, insieme ai suoi due piccoli affluenti, la Saar e il Ruwer, compone un’entità geografica unica.

Clima. Calore e precipitazioni ottimali nei siti ripidi e nelle valli.

Suoli e viticoltura. Ardesia argillosa e grigiastro nella bassa Valle della Mosella, ardesia devoniana e terreno sabbioso e ghiaioso nella media Valle della Mosella, terreni gessosi nell’alta Valle della Mosella. Le rive dei fiumi si innalzano bruscamente e i vigneti che tappezzano questi pendii sono molto ripidi, con alcuni pendii a 70 gradi. Su questi pendii, tutto il lavoro deve essere fatto a mano.

Vitigni. Riesling, Müller-Thurgau, Elbling, Kerner, Bacchus e Spätburgunder.

Stile risultante. Una fragranza che ricorda i fiori primaverili, un colore pallido, un corpo leggero e un’acidità rinfrescante e fruttata. Per aggiungere al loro fascino un tocco di distintività, spesso hanno il minimo accenno di effervescenza. La maggior parte mostra il suo punto evolutivo migliore con il tempo; i vini tardivi e raccolti in modo selettivo meritano l’invecchiamento (si veda sotto la classificazione per Pradiksweins).

 

Germania – Pfalz

I vigneti di Pfalz si estendono su questa terra per circa 80 chilometri (24.000 ettari di area di piantagione) tra i monti Haardt (un’estensione dei Vosgi) e la pianura del Reno.

Clima. Più caldo con inverni miti ed estati calde.

Suolo e viticoltura. Il terriccio è prevalente, spesso in una miscela con altri tipi di terreno, come loess, gesso, argilla, arenaria colorata o sabbia.

Vitigni. Il Palatinato è secondo solo alla Mosella in superficie coltivata con il nobile vitigno Riesling. Altri sono Dornfelder, Müller-Thurgau, Portugieser, Kerner, Silvaner, Scheurebe, Spätburgunder, Morio-Muskat, Weissburgunder e una piccola quantità della specialità Gewürztraminer.

Stile risultante. Riesling produce vini di sostanza e finezza, con un’acidità meno austera di Mosel. I vini bianchi piacevoli e delicati, ricchi in bouquet e pieni di corpo, sono prodotti da uve Müller-Thurgau, Kerner, Silvaner e Scheurebe, mentre il vino rosso più fruttato è prodotto dal Portugieser, Dornfelder.

 

Germania – Hessische Bergstrasse

Hessische Bergstrasse è una piccola regione di 400 ettari. Confinante con il Reno a ovest e la protetta foresta di Oden a est, si estende da Darmstadt a nord di Heidelberg.

Clima. Ben esposto, con precipitazioni sufficienti per far prosperare le viti.

Suolo e viticoltura. I terreni sono vari, dal porfido-quarzo al granito stagionato alla sabbia e al loess-limoso.

Stile risultante. I vini tendono ad essere fragranti e ricchi, con più corpo e un’acidità e una finezza simili a quelli del Rheingau.

 

Germania – Franken

Franken si trova a circa 65 km a est del Reno, in Baviera, con la maggior parte dei suoi vigneti piantati sui pendii collinari che fiancheggiano il fiume Meno e i suoi affluenti per circa 6.000 ettari.

Clima. Continentale. Gli inverni freddi, l’alta piovosità annuale, le gelate precoci, gli autunni caldi sono rari. Estati secche e calde.

Suoli e viticoltura. Roccia primitiva e arenaria colorata, il calcare delle conchiglie predomina nel distretto centrale, mentre i gessi più pesanti e i terreni più puliti si trovano più a est.

Vitigni. Müller-Thurgau, Silvaner, Bacchus, Kerner, Riesling, Spätburgunder, Scheurebe e una piccola quantità della specialità Rieslaner, una varietà bianca.

Stile risultante. Tutti i vini della regione sono corposi, meno aromatici, spesso più secchi, più consistenti, mostrandosi come i più austeri tra i vini tedeschi.

 

Germania – Württemberg

Il Württemberg è una campagna rurale collinare ad est del Reno e Baden. I vigneti si trovano principalmente lungo le valli del fiume Neckar e dei suoi affluenti per un totale di 11.000 ettari.

Clima. Temperature miti; le colline della Foresta Nera e del Giura Svevo sono protettive e i fiumi aiutano a temperare il clima.

Suoli e viticoltura. I terreni sono vari e comprendono calcare conchiglia, keuper, marna, loess e argilla.

Vitigni. La varietà principale è Trollinger, seguita da Schwarzriesling, noto anche come Pinot Meunier, e Lemberger. Spätburgunder, Dornfelder e Portugieser. Il Riesling è una varietà importante, che rappresenta quasi un quarto dell’area, seguito da Kerner e Müller-Thurgau.

Stile risultante. Gran parte del vino è leggero, fruttato e facile da gustare; ma qui viene prodotto anche un vino rosso dai colori intensi, corposo e di grande classe. In generale i vini hanno un’alta acidità.

 

Germania – Baden

Baden è la regione più meridionale della Germania. È principalmente una lunga striscia di vigneti incastonata tra le colline della Foresta Nera e il fiume Reno.

Clima. Continentale, più caldo e più mite. Soleggiato e caldo. Il quartiere di Kaiserstuhl è la zona più calda della Germania. La zona centrale è abbastanza vicina alla Foresta Nera da beneficiare di maggiori precipitazioni.

Suolo e viticoltura. Calcare a Tauberfranken. Altrove, una grande varietà che comprende keuper, terriccio, loess, granito, argilla, calcare e sabbia. Il Kaiserstuhl è un vulcano estinto, per cui i terreni sono particolarmente scuri, ricchi di minerali e drenanti, con alcuni depositi glaciali (morene).

Vitigni. Müller-Thurgau, Spätburgunder, Grauburgunder, Riesling, Gutedel, Weissburgunder, Silvaner e Gewürztraminer.

Stile risultante. Vario a seconda delle diverse sottozone: dal delicato e leggero bianco muller-thurgau di Tauberfranken al Pinot Noir corposo, profumato e strutturato di Kaiserstuhl. I terreni calcarei favoriscono l’acidità fruttata, mentre i terreni vulcanici contribuiscono alla struttura e alla finezza.

 

Legge sul vino: da Deutscher Weins a Pradiksweins (Qmp)

Esistono due classificazioni principali: per territorio e per qualità.

Il Deutscher Tafelwein o il vino da tavola e il Landwein vengono utilizzati per la classificazione più bassa dei vini secchi e la regione o l’area deve essere indicata sull’etichetta.

D’altra parte, in Germania la qualità è misurata dal grado di maturazione delle uve al momento del raccolto. Un’indicazione di maturità è una quantità crescente di zucchero naturale nel succo d’uva o nel mosto.

 

Qualitätswein bestimmter Anbaugebiete (QbA) è un vino di qualità proveniente da una delle 13 regioni viticole specificate e deve avere un contenuto alcolico naturale compreso tra 51 e 72° di Oechsle (peso specifico) e il contenuto di alcol deve raggiungere almeno il 7% in volume.

 

Qualitatswein mit Prädikat (QmP) è un vino di qualità con caratteristiche speciali e deve essere prodotto esclusivamente in una delle 13 regioni viticole specificate con uve autorizzate; devono avere un contenuto alcolico naturale come prescritto legalmente per la regione, la varietà di uva e l’attributo speciale del vino (ad es. auslese o beerenauslese hanno diversi requisiti di peso), il contenuto finale di alcol deve essere almeno del 7% in volume (ma il minimo per Beerenauslese, Trockenbeerenauslese ed Eiswein è 5,5% in volume).

Inoltre, uno dei seguenti sei attributi speciali deve essere identificato sull’etichetta e i vini sono soggetti a ulteriori regolamenti relativi al livello di maturazione e, in alcuni casi, al metodo di raccolta. In ordine ascendente di maturità al raccolto gli attributi sono:

  • Kabinett: ottenuto da uve completamente mature. Vini fini, solitamente leggeri con una bassa gradazione alcolica.
  • Spätlese: letteralmente significa vendemmia tardiva; fatto da uve più mature che di solito sono state raccolte in una fase successiva della vendemmia. Questi vini sono più intensi nel sapore e nella concentrazione, ma non necessariamente dolci.
  • Auslese: composto da grappoli selezionati e molto maturi. Vini nobili, intensi nel bouquet e nel gusto, di solito, ma non sempre, dolci.
  • Beerenauslese (BA abbreviato): ottenuto da bacche surmature selezionate individualmente che sono solitamente infettate dalla Botrytis cinerea. Queste sono rarità, raccolte solo quando condizioni meteorologiche eccezionali consentono alle uve di maturare in questa misura. Sono notevoli per la loro longevità. Incredibilmente ricco e dolce.
  • Eiswein: ottenuto da uve mature come BA, ma sane, raccolte e pressate durante il congelamento. Vini davvero unici con una notevole concentrazione di acidità fruttata e dolcezza.
  • Trockenbeerenauslese (abbreviato TBA): ottenuto da bacche selezionate individualmente che sono surmature (e solitamente infettate da muffa nobile) e seccate quasi all’uvetta. Rarità. Straordinaria longevità. Vini ricchi, dolci, succulenti, simili al miele.

 

La Germania, quindi, ha una vasta gamma di stili di vino.

Quando analizziamo i vari stili dei vini tedeschi, molti fattori giocano un ruolo importante: posizione, clima, struttura del suolo, attività viticole, viticoltura e momento del raccolto. Tutti contribuiscono alla maturazione delle uve e – quindi – lo stile del vino ottenuto.

Ma quando si descrive lo stile, non bisogna menzionare solo questi fattori naturali, anche la legge tedesca sul vino gioca un ruolo fondamentale, che determina la distinzione tra vini più comuni e vini di qualità sofisticata, che a loro volta possono essere secchi, semi dolci o dolci, leggeri o corposi, e possono mostrare caratteristiche diverse a seconda del peso del mosto al momento del raccolto e dell’attributo (nel caso dei vini Qmp).

 

Cristina Mercuri

Cristina Mercuri, classe 1982, vive a Milano da oltre dieci anni, ma il suo cuore continua a parlare Toscano.

E’ una Wine Educator e consultant, studente del Master of Wine, in possesso del Diploma WSET, con una lunga esperienza su vini italiani e stranieri, oltre che distillati.

Svolge abitualmente attività di formazione a consumatori o aziende in campo Wine & Spirits, oltre che attività di Team Building dove l’obiettivo sia quello di socializzare e aprirsi ai colleghi. E’ un’esperta nella gestione di eventi di degustazione dove l’interazione con il pubblico è elemento essenziale.

Attualmente, oltre a rappresentare alcune aziende vinicole come Ambassador e Presenter, è Head of Education per l’Accademia Degustibuss International.

La Germania – I vini che non ti aspetti ultima modifica: 2019-03-07T14:30:43+00:00 da degustibuss