Corsi sul vino e Corsi WSET: facciamo chiarezza

Corsi sul vino e Corsi WSET: facciamo chiarezza

Corsi di degustazione, corsi per sommelier, corsi WSET, corsi nazionali e internazionali: quanti sono e cosa significa diventare esperti di vino?

Mi capita – quando incontro qualcuno che non lavora come me nella Wine Industry – di dover spiegare in termini semplici, cosa significa essere Wine Educator, e quali sono i miei studi e le mie specializzazioni.
Nella migliore delle ipotesi vengo vista come qualcosa di mistico con un super olfatto, il che è sbagliato.
Nella peggiore delle ipotesi inciampo in qualche burlone che tende a stereotiparmi: “Sei un’ubriacona a pagamento”. Dopo una prima reazione istintiva che non esterno loro, e di cui non scriverò a voi (ma che potete immaginare), sorrido alla battuta.
Posso comprendere che, per molti non esperti del settore, concepire il percorso professionale e gli studi di chi per lavoro ha a che fare con i vini tutti i giorni non è immediato. Un po’ come non lo è per me quando mi parlano di neurochirurgia.
Vediamo quindi di fare un po’ di chiarezza.

corsi wset

Noi Wine Educator, retailers, critics, giornalisti enogastronomici, Sommelier e compagnia non siamo bevitori di vino pagati.
Sì, questo può essere visto come uno dei vantaggi della professione, anche se degustare per lavoro significa assaggiare, analizzare, scrivere e sputare molti campioni di vino, alcuni anche di qualità discutibile, con inevitabili reazioni anche fisiche e fisiologiche legate ai componenti acidi e polifenolici del vino.
Ma c’è molto di più. Che ci crediate o no, la maggior parte del tempo di un professionista è sui libri. Mi riferisco a testi autorevoli come il Sotheby’s Wine Encyclopedia di Tom Stevenson, o Wine Science di Gamie Goodie. Ma non solo, articoli e newsletter, come quelli che si trovano su Decanter, The Wine Business e GuildSomm sono letture quotidiane per il professionista del settore.

Ma come si arriva ad essere “Esperti di vino”?
Ecco i più autorevoli Istituti di formazione sul vino al mondo:

  • Wine and Spirit Education Trust (WSET)
  • International Sommelier Guild (ISG)
  • Court of Masters Sommeliers (CMS)
  • Institute of Masters of Wine (IMW)

Ah, e ovviamente c’è Degustibuss, che offre corsi per Sommelier con grande respiro internazionale; ma di quello ho già ampiamente parlato in questo video.

Corsi Wine and Spirits Education Trust (WSET)

www.wsetglobal.com

Possibili sbocchi professionali: Marketing / Account Manager in un’azienda vinicola, Educator, Gestione di una rete di agenti o distribuzione del vino, ruoli di leadership nel marketing e nella vendita del vino.

In totale, i livelli sono 4: dal primo al terzo possono essere seguiti in Italia da Provider ufficiali che sono stati incaricati dall’Istituto di rilasciare corsi WSET in Italia – come Degustibuss – mentre il Quarto Livello (Diploma) può essere conseguito solo a Londra.

Per coloro che non necessariamente hanno una conoscenza sul vino, accedere al primo o secondo livello WSET permette di avere una formazione seria e internazionale. I corsi sono tenuti in Inglese, ma anche in lingua Italiana (solo per i Livelli 1 e 2).

  • WSET Level 1. Ideato per principianti e per tutti coloro che cercano di entrare nel mondo del vino. Un seminario di un giorno che insegna il servizio enologico di base e una guida per degustare il vino, completato da un test a scelta multipla a 30 domande.
  • WSET Level 2. Questo corso ha una durata di tre giorni. Lo scopo è quello di aumentare la capacità di discutere e scrivere sulla teoria del vino, e applicarla nelle vendite, nel servizio e nella conservazione del vino. Un esame a scelta multipla di 50 domande conclude questo percorso.
  • WSET Level 3. È raccomandato per gli addetti ai lavori e per coloro che dimostrano di essere in possesso di Level 2 o analoga qualifica. Questo corso dura 5 giorni – in lingua Inglese – a cui devono essere aggiunte le ore di studio a casa prima di iniziare il corso. L’obiettivo principale è la tecnica di degustazione e l’apprendimento della produzione e della distribuzione di vino. L’esame consiste in un test a scelta multipla con 50 domande, domande aperte e note di degustazione scritte su due vini alla cieca.
  • WSET Level 4. ottenere il diploma WSET è un grande traguardo. Ad oggi sono circa 10.000 persone in tutto il mondo a detenerlo. È un percorso di circa due anni, suddiviso in Units. Conseguire il titolo di Diploma rappresenta un passaggio preliminare, anche se non richiesto, per fare domanda di accesso al IMW. Si parla di commerciale e marketing del vino a livello globale, oltre allo studio approfondito dei fattori che determinano la qualità e gli stili dei vini dal mondo.

International Sommelier Guild (ISG)

www.internationalsommelier.com

Possibili sbocchi lavorativi: venditore di vino, distributore, Educator, Direttore generale di cantine.

Court of Masters Sommeliers (CMS)

www.mastersommeliers.org

Possibili sbocchi lavorativi: Head Sommelier, Account Manager presso un grande marchio di vini, Wine Director per una grande distribuzione, gruppo di ristoranti o catena alberghiera.

La qualifica più alta, quella di Master Sommelier ha una durata molto variabile, dai 7 ai 10 anni. Il test viene superato mediamente da una persona su 10 (o 10 su 100).

CMS è ottimo se siete interessati a sviluppare le abilità nel servizio e nelle vendite come sommelier di vino.

Livelli.

  • Introductory. L’esame introduttivo è un test a risposta multipla in cui lo studio prevede la lettura di alcuni libri di base, come Sotheby’s Wine Encyclopedia. Lo studio si basa sull’analisi dei vitigni dal mondo, conoscendo e avendo familiarità con la descrizione analitico descrittiva di un vino. Man mano che si procede attraverso i livelli, tuttavia, vi è una crescente attenzione anche al servizio del vino.
  • Certified. Il test è a risposta multipla e a risposta aperta, con una degustazione alla cieca di 2 vini e un servizio adeguato.
  • Advanced e Master. I 2 esami avanzati consistono in: un esame di teoria a più sezioni; esame di servizio con adeguato servizio, decantazione e abbinamenti cibo-vino; e valutazione di un flight di 6 vini alla cieca. Essere un Master Sommelier significa anche essere un consumato professionista delle bevande, quindi dovrete conoscere gli Spirits, il tè, il caffè, il sake e la birra.

Institute of Masters of Wine (IMW)

Il più alto titolo al mondo.

www.mastersofwine.org

Possibili Sbocchi professionali: Un Master of Wine è come un Guru del vino, gli attuali MW (solo 380 al mondo) sono considerati dei super consulenti. Ogni MW ha la sua professione, che svolge ai livelli più alti: Director in un’azienda vinicola, educator, Retailer, enologi, agronomi etc.

L’accettazione in IMW implica già di essere un esperto nel settore e di avere forti conoscenze nel business del vino a livello globale, reso evidente da un diploma WSET Level 4 (o equivalente), e dalla reference letter di un Master of Wine. Se volete intraprendere una carriera nell’Olimpo degli esperti di vino, preparatevi a sudare, fallire, fare notti sui libri, viaggiare, di nuovo fallire e poi riprovare. Questo non è un campionato per tutti, e solo pochissimi riescono a farsi chiamare “Maestro” (Master).

Le statistiche dicono che solo il 50% di coloro che fanno domanda per accedere al programma viene preso, e di questi, solo il 10% riesce a potersi permettere (dopo lunghi anni di sacrifici, e parecchie migliaia di euro in meno) di inserire le due magiche consonanti in coda al proprio nome: MW.

Ad oggi non esiste ancora un MW Italiano.

Pensiero critico e argomentazione sono la base di questo percorso, lo studente deve dimostrare di avere una conoscenza molto profonda, ma anche molto orizzontale del vino, con esempi attuali e reali di produttori vinicoli da regioni di tutto il mondo. Un motto vige nei circoli dell’Istituto: Taste like a Somm, argue like a lawyer (degusta come un Sommelier, dimostra come un avvocato). Lo studio è esclusivamente personale, non ci sono lezioni, a parte alcuni seminari che vengono organizzati una volta all’anno.

Al termine del primo anno (Stage 1) si accede ad un esame della durata di un giorno, in cui si affrontano una prova pratica (12 vini alla cieca) ed una prova teorica su temi che spaziano dalla viticoltura e vinificazione, al marketing e commerciale.

ll secondo anno (Stage 2) le cose si fanno più complesse: l’esame dura quattro giorni, con prove scritte di pratica (3 papers) e teoria (5 papers).  Per diventare Master of Wine occorre superare entrambi gli Stage e preparare una tesi di ricerca da sottoporre alla valutazione di un panel di esperti e MWs.

In conclusione, non si può veramente parlare di “esperti” di vino, perché il mondo del vino è così ampio e complesso che nessuno può mai sentirsi “arrivato”. Ogni giorno è un buon giorno per apprendere qualcosa di nuovo.

Il mio percorso è sempre “in progress”: dal Diploma WSET, sono diventata Certified Educator, e adesso sono nel Program per (tentare di) diventare un Master of Wine.

Ho sempre pensato che il vino fosse una cosa seria, e che – come in qualsiasi altra professione – per arrivare in alto c’è bisogno di studiare molto, fare sacrifici e impegnarsi.

Dal mio punto di vista, in qualità di Head of Education di Degustibuss, cerco sempre di mantenere gli occhi puntati su articoli scientifici, libri di settore, e di trasferire quello che apprendo ai miei colleghi e Formatori Degustibuss. La Mission di questa Accademia, che dirigo con orgoglio, è quella di trasformare concetti complessi di enologia e viticoltura in termini accessibili, per formare le persone con contenuti attuali, seri e di qualità.

corsi wset milano

Cristina Mercuri

Classe 1982, vive a Milano da oltre dieci anni, ma il suo cuore continua a parlare Toscano.
È una Wine Educator e consultant, studente del Master of Wine, in possesso del Diploma WSET, con una lunga esperienza su vini italiani e stranieri, oltre che distillati.
Svolge abitualmente attività di formazione a consumatori o aziende in campo Wine & Spirits, oltre che attività di Team Building dove l’obiettivo sia quello di socializzare e aprirsi ai colleghi. È un’esperta nella gestione di eventi di degustazione dove l’interazione con il pubblico è elemento essenziale.
Attualmente, oltre a rappresentare alcune aziende vinicole come Ambassador e Presenter, è Head of Education per l’Accademia Degustibuss International.

Corsi sul vino e Corsi WSET: facciamo chiarezza ultima modifica: 2019-06-06T10:00:10+00:00 da degustibuss